Budapesti, kecskeméti rendelő: +36-20-361-9530

Pericolo di zecche anche in Italia

Nyomtatás von : am : 2013-07-17 commenti : (0)

Morsi di zecche oppure altri insetti possono lasciarci un impronta a vita, siccome troppe volte sono portatori di tante altre infezione – a volte poco conosciute e cosi´via difficili da diagnosticare.

Se si soffre di stanchezza chronica, tosse permantente, problemi di cute o coi capelli, certo e´bene approfondire il problema facendo una visita specifica, con la quale possono esser escluse anche infezioni “ a primo sguardo non visibili”.

Altrimenti questi sintomi ci accompagneranno per tutta la vita e continueranno a scombussolare il nostro corpo e sistema immunitario.

Nel 2005 sono stato tra la vita e la morte causata da una malattia che è diffusa da una zecca. Grazie alle cure integrate degli antibiotici e della medicina naturale: erbe officinali e trattamenti massicci di flebo sono riuscito a guarire.

Secondo le mie esperienze posso dire che il trattamento conservativo da solo non poteva aiutare. Ho preso la meningite, l’encefalite, il morbo giallo e la polmonite. Sono stato infettato anche da un tipo di agente patogeno della zecca (Erlychia), che la bibliografia non cita tra i comuni, ma forse solo perchè non lo esaminano in generale. Gli agenti patogeni di cui ero affetto sono stati riconosciuti solo perchè il presidente del dipartimento di microbiologia all’università di Szeged ha identificato quell’agente patogeno nel mio campione di sangue che, io e la mia compagna che ne sospettava già l’esistenza, abbiamo mandato personalmente a lui. Tutto questo non sono riusciti a farlo all’ospedale “Ladislao” dove mi hanno fatto solo gli esami di routine.

Dopo che mi sono ammalato e poi sono guarito, ho somministrato la vaccinazione antimeningite a tutti i membri della mia famiglia e a tutti i miei bambini, pensando, almeno da questo saranno protetti. Purtroppo ho avuto ancora un’ esperienza spiacevole visto che un mio familiare vaccinato ha preso la poliartrite grave dopo la vaccinazione, così ho capito per forza che la vaccinazione non solo non protegge da tutti i tipi di malattie trasmesse dalle zecche, ma può portare una certa percentuale di rischio.

Mio figlio più piccolo appena adesso ha preso la malattia di lyme da una puntura di zecca. La reazione immunitaria contro questa malattia si sviluppa molto lentamente, per questo gli esami laboratorii sono lenti e viziosi. Noi l’abbiamo riconosciuto presto con una prova basata sulla monocita. é noto che le prove comuni IgM e IgG rilevano l’agente patogeno solo dopo 6 mesi, quando il trattamento diventa più difficile.

L’esame ed il trattamento degli infezioni causati dalle zecche non hanno un protocollo ingegnoso e definitivo. Si sviluppano nuove informazioni e punti di vista che devono essere conosciute anche dalla poplazione non solo dai professionisti.

[box type=”download”] Vediamo questi[/box]

-L’infezione più comune è la borrelia (malattia di lyme). Oggi 30-50% delle zecche ne sono infette.

-Non solo l’infezione borrelia si presente e non da sola, ma nelle maggior parte dei casi si presentano tanti agenti patogeni che gli esami di routine non rilevano Chlamydia, Mycoplasma, Ehrlichia/Anaplasma, Rickettsia e altri virus.

-è possibile esaminare la zecca stessa, ovvero possono fare gli esami sulla zecca prelevata dalla pelle se sia affetta da agenti patogeni.

-Non esiste una vaccinazione che fornisca la protezione cotro tutti gli agenti patogeni. Esiste solo la vaccinazione contro la meningite e l’encefalite, che però non fornisce una valida  protezione contro altri agenti patogeni.

– Contro i virus non esiste il rimedio, possiamo solo rinforzare la difesa immunitaria del corpo usando i metodi della medicina naturale: vitamine in grandi dosi, antiossidanti soprattutto nella forma di flebo, medicine omeopatiche, erbe officinali e la dieta.

-non esiste niente che può proteggerci sicuramente dalle punture di zecche. Gli insetticidi antizecche proteggono per un tempo breve e non sono abbastanza efficaci. Il metodo più efficace è togliere la zecca prima che sia possibile, è molto importante l’attenzione e la viglianza. Quanto più a lungo rimane la zecca sulla pelle, tanto aumenta la possiblità di infezioni.

[box] La zecca è un problema grave in tutta l’Europa[/box]

Le zecche possono presentarsi ovunque, visto che gli animali domestici e le fiere (anche gli uccelli e rettili) possono portarle ovunque. Così possono esserci grandi differenze nella frequenza delle zecche o delle zecche infettate anche in alcune centinaia di metri. Per questo le mappe di zecche sono molto viziose, anche i giardini domestici possono essere territori a rischio.

[box] La zecca è molto resistente[/box]

shutterstock_97104551

La zecca riesce a sopravvivere alla lavatrice, si può presentare anche d’inverno visto che riesce a vivere per mesi senza acqua e nutrizione. Può rimanere sulla pelle scoperta per settimane visto che produce sostanze antiinfiammatorie, sostanze che bloccano la coagulazione del sangue, che sono antidolorifici e bloccano le reazioni immunitarie escludendo in questo modo tutti i tipi di reazioni del corpo.

[box] Patologia[/box]

Le malattie più frequenti sono la malattia Lyme, TIBOLA, l’encefalite e la meningite. I sintomi sono: febbre, debolezza, artrite, ulcere, bubboni, sintomi del sistema nervoso come disturbi sensoriali vertigine, disturbi nel moto e coordinazione.

[box] Il trattamento efficace[/box]

Il trattamento degli agenti patogeni più frequenti è limitato solo  ai mezzi della medicina classica perchè non esiste l’antibiotico contro i virus e alcuni batteri non vengono riconosciuti, così vengono usati gli antibiotici sbagliati. é molto importante rinforzare il sistema imunitario assumendo vitamina C in grande dosi, glutation, zinco nella forma di pillole o flebo, rinforzare i nervi con vitamina B, grassi insaturi, lecitina. Importante anche eliminare le tossine che producono gli agenti patogeni con le tisane, pillole omeopatiche, alghe, trattamenti di sudorazione. Aiuta la guarigione anche una dieta leggera vegetale e il trattamento omeopatico che risponde ai sintomi e agli agenti patogeni.

shutterstock_133960745

[box type=”bio”] misurare l’attività del sistema immunitario misurare la resistenza contro i virus rinforzare le diffese del corpo il trattamento integrato dell’infezione da puntura di zecca Dott.Tamasi Jozsef Studio medico Dott.Tamasi Alto Adige, Lana, 39011 Via Bolzano 2/3. Tel: 0473 561300[/box]

 

 

Cikk nyomtatása

Dr. Tamasi József

scrittore

mostra tutti gli articoli

Lascia un commento

2 × tre =